Ti trovi in Blog
Martedì, 29 Maggio 2018 08:36

Il Metodo Kneipp

Di

Dopo aver discettato di docce emozionali, parlare del Metodo Kneipp è davvero come passare dal profano al sacro in un solo momento. E non tanto perchè il suo creatore Sebastian Kneipp, tedesco nato in Baviera nel 1821, svolgesse la sua opera come sacerdote. Ma, soprattutto perchè qui siamo di fronte ad un sistema davvero efficace, elaborato da un maestro di vita. Occorrerebbero fiumi di inchiostro per descrivere accuratamente i principi ispiratori della sua esistenza e degli scritti nei quali sono contenuti quelle pratiche.

Nelle sue pubblicazioni, La mia cura dell’acqua, del 1886, e Così dovreste vivere, dell’89, Sebastian Kneipp ha inteso riassumere tutte le scoperte fatte su se stesso quando, durante gli studi per divenire prelato, sperimentava soluzioni per alleviare le sofferenze e l’indebolimento conseguenti ad una grave forma di tubercolosi contratta in giovane età. I benefici ottenuti grazie alle abluzioni nelle fredde acque del Danubio lo convinsero che la strada battuta era quella giusta. Continuò i suoi studi - e gli esperimenti diretti - fino ad elaborare un vero e proprio metodo per la salute dell’individuo, composto da 5 fattori principali, l’acqua, l’alimentazione, l’esercizio fisico, le piante officinali e lo stile di vita. Sinteticamente, secondo Kneipp lo stato di salute dell’individuo discende dal suo stile di vita e dalla capacità di creare uno stato di armonia con se stessi, con gli altri e con il mondo circostante. Nella pratica, il suo sistema di cura e mantenimento di uno stato di benessere è basato su norme semplici ma rigorose, che hanno l’obiettivo primario di rendere l’organismo più forte e resistente agli agenti aggressivi. In questo senso, le applicazioni di acqua fredda e l’alternanza di temperatura nelle varie somministrazioni (tecniche di idroterapia) stimolano le funzioni primarie dell’individuo e irrobustiscono il sistema immunitario; l’alimentazione, con l’utilizzo di prodotti freschi, ricca di fibre e equilibrata nelle calorie, fornisce il giusto apporto energetico per far fronte alle fatiche quotidiane; l’esercizio fisico leggero ma costante potenzia l’organismo, depura dalle tossine e ha efficacia distensiva; le piante officinali (i rimedi medicali dell’800) curano gli squilibri, mentre lo stile di vita, senza puntare all’ascesi, al contrario può portare l’individuo a porsi in uno stato di relazione armonica con tutto ciò che lo circonda. Gli insegnamenti di padre Kneipp, come si vede, non hanno tempo. E alcune delle sue pratiche sono ancora oggi strettamente seguite in alcune Spa nordeuropee. Da noi, perlopiù gli viene dedicato il percorso - in genere, un camminamento - dove ha luogo una continua alternanza di flussi d’acqua calda e fredda. Oppure, un sentiero solo freddo da alternare con la permanenza nelle vasche idroterapiche calde. Pratica che produce considerevoli benefici sull’attività circolatoria

Letto 260 volte

Chiedi maggiori informazioni